Piazza dell’Unione

Menzionata per la prima volta nel 18° secolo

Piazza della UnioneLa Piazza dell’Unione (Piața Unirii) è una delle maggiori piazze a Bucarest, in quanto (è) l’intersezione di diversi assi della città, che includono I.C. Brătianu Boulevard, Dimitrie Cantemir Boulevard e Union Boulevard.

Il Grande Mercato nel 1926
Il Grande Mercato nel 1926

Sebbene la maggior parte degli edifici intorno alla Piazza dell’Unione sia stata costruita tra il 1986 e il 1988, questo luogo esisteva già nel 17° secolo, sotto il nome di Grande Mercato. Questo mercato era più piccolo della piazza di oggi, era localizzato al suo nord, di fronte alla Locanda di Manuc. Anche il precedente municipio di Bucarest era situato in questa piccola piazza, fino al 19° secolo.

Il Grande Mercato nel 1930
Il Grande Mercato nel 1930

Tra il 1872 e il 1900, prese luogo la prima regolarizzazione della piazza e un nuovo asse chiamato Calea Călărașilor ( i viali della Regina Maria e de Corneliu Copous dei giorni d’oggi) fu aperto. Allo stesso tempo, la Piazza dell’Unione fu costruita con i Mercati dell’Unione, un complesso mercato simile a quello a Parigi, composto da sei sale del mercato: il Grande Mercato ( il mercato della carne) , il Mercato Bibescu (il mercato delle verdure), il Mercato di Pesce, il Mercato dei Fiori, il Mercato degli Uccelli e il Mercato di Frutta. Tutti i mercati e i padiglioni centrali furono demoliti durante il 20° secolo.

La Piazza dell'Unione durante la demolizione nel 1985
La Piazza dell’Unione durante la demolizione nel 1985

Nel 1943, la Viale I.C.Brătianu fu costruita nella parte orientale della piazza e parti importanti della Vecchia Città di Bucharest furono demolite, inclusa parte delle due piazze centrali San Giorgio e San Antonio. Nel 1976, altre parti della zona orientale della piazza furono demolite, tra le altre anche una grande parte del Quartiere Ebraico di Bucarest, per far posto al Negozio dell’Unione (il Unirea Shopping Center di oggi).

La Piazza dell'Unione nel 1990
La Piazza dell’Unione nel 1990

Tra il 1983 e il 1988, un quinto della città fu demolito per fare spazio per il nuovo Centro Civico, che aveva come fulcro la Piazza dell’Unione, che era stato ingrandito e modernizzato. All’interno di questo progetto, molti edifici di valore storico furono demoliti, inclusi l’Ospedale Brâncoveanu (fino al 1983 sul lato sinistro della Piazza dell’Unione), il Monastero di Mihai Vodă (nel nord del Parco Izvor), il Monastero Văcărești e i Mercati dell’Unione.

Vota e scrivi una recensione

Piața Unirii
București Municipiul București RO
Ottieni le direzioni

background Layer 1